La Cina assume un ruolo in Siria

14/12/2017

L’impegno della Cina in Siria è cresciuto negli ultimi mesi. Con la sconfitta dell’ISIS e l’incombente conclusione della guerra civile siriana, la Cina avrà un ruolo importante nella ricostruzione del paese: numerosi progetti di aiuto sono già stati approvati dal governo cinese. La Cina ha aiutato Assad durante la guerra: ha bloccato la richiesta del Consiglio di Sicurezza dell’ONU di imporre sanzioni alla Siria e ha inviato militari per fornire appoggio medico e ingegneristico all’esercito siriano. Nel frattempo le aziende cinesi sono state attive nel settore del petrolio e delle telecomunicazioni in Siria.

Dare alla Cina un ruolo importante nella ricostruzione del paese è particolarmente utile per il governo di Assad, perché non pone vincoli politici. L’interesse cinese è determinato anche dalla presenza in Siria di circa 5000 musulmani jihadisti uiguri provenienti dallo Xinjiang, che combattono insieme all’opposizione siriana. La maggior parte di loro appartiene al Partito Islamico del Turkestan (TIP), legato ad Al Qaeda, che ha già colpito numerosi obiettivi cinesi. L’obiettivo comune di Cina e Siria è fermare l’islam radicale e Pechino preferisce eliminare gli islamisti uiguri sul suolo siriano, piuttosto che affrontarli in Cina.

Gli investimenti in Siria rientrano nella One Belt-One Road Initiative, la versione moderna dell’antica Via della Seta. La Cina spera di trasformare la Siria in un importante capolinea della sua rete economica nel Mediterraneo. Inoltre la Cina vuole espandere la Shanghai Cooperation Organization (SCO) come contrappeso alla NATO, e l’Iran ha già espresso chiare intenzioni di volersi unire alla SCO.

L’imminente conclusione della guerra siriana con la vittoria di Assad avrà implicazioni considerevoli per il futuro assetto della regione, e la Cina vi giocherà un ruolo importante.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.