La Forza del Sahel prende l’avvio?

29/12/2017

Cliccare sulla mappa per ingrandirla.

 

Il presidente francese Emmanuel Macron ha confermato che la Forza del Sahel del Gruppo dei Cinque, o G5, di recente costituzione, riceverà finanziamenti dagli Emirati Arabi Uniti e dall’Arabia Saudita. Anche USA, Unione Europea e Francia hanno promesso la loro parte e altre conferenze sono previste per cercare donatori e aumentare i finanziamenti.

I cinque paesi del Sahel – Burkina Faso, Chad, Niger, Mali e Mauritania – debbono affrontare sfide difficili. Hanno governi deboli, problemi di corruzione, picchi demografici, economie spente e fughe di cervelli. Questi problemi, uniti alla desolazione desertica del Sahel, hanno permesso l’ascesa di organizzazioni estremiste e violente, dedite a ogni tipo di attività criminale. 

Macron si è detto certo che la Forza avrà sette battaglioni addestrati e operativi entro marzo 2018. È un obiettivo ambizioso data la debolezza militare e i problemi strutturali dei paesi coinvolti. La prima e più urgente zona di operazione sarà la regione di Liptako-Gourma (mappa a lato), che è in mano a gruppi criminali jihadisti che controllano sia il narcotraffico fra Sudamerica ed Europa, sia la migrazione illegale, sia il traffico di prostitute, per lo più nigeriane, verso l’Europa. Questi gruppi rappresentano la parte mediana di reti che iniziano nell’Africa occidentale e portano a organizzazioni criminali mafiose in Europa, secondo quanto documentano le ricerche sul campo, che in Italia sono state pubblicate da ISPI e da Limes.

Anche gli Stati Uniti sembrano pronti a impegnarsi nella regione con l’impiego di droni armati per condurre sorveglianza del territorio e attacchi mirati contro i movimenti che ora operano liberamente nell’area.

La logica alla base dell’iniziativa del G5 è che gli Europei debbono combattere le organizzazioni estremiste su territorio lontano, prima che vengano a infliggere danni vicino a casa. La Forza del Sahel potrebbe rendere la regione più sicura se riceverà tutto l’aiuto di cui necessita.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.