Un Vaticano per l’islam?

18/12/2015

Nell’islam, come nell’ebraismo, non esistono intermediari fra Dio e i fedeli, non esistono cioè sacerdoti, nè esistono gerarchie riconosciute di dotti ed esperti, le cui decisioni siano vincolanti per i fedeli.   

Ora però è iniziato un movimento d’opinione nel Muslim Public Affairs Council, con base in California, che propone di creare una autorità religiosa islamica mondiale che gestisca i luoghi santi dell’islam e prenda decisioni a nome di tutto l’Islam relativamente alla religione e alla legge islamica. Questa autorità sarebbe costituita da un Consiglio i cui membri dovrebbero durare in carica per un periodo di tempo predeterminato ed essere eletti dai musulmani di tutto il mondo. L’idea si rifà al modello della Shura, stabilita da Maometto prima della sua morte.  

Che probabilità di accettazione ha questa idea nel mondo islamico? Molti islamici sono decisamente scontenti della gestione dei luoghi santi principali, cioè Mecca e Medina, da parte dei Sauditi, sia dal punto di vista tecnico-organizzativo, sia dal punto di vista storico e culturale, sia dal punto di vista politico. Ovviamente la sola idea di sottrarre loro la custodia di Mecca e Medina riempie di rabbia e di paura la famiglia Saud e i suoi sostenitori, che faranno di tutto per impedire che tale idea prenda piede. Né si discute di questa idea in Medio Oriente o in Iran, probabilmente per paura.

Ma il fatto stesso che se ne parli, che da qualche tempo se ne scriva su giornali di larga diffusione, che la proposta sia sostenuta e propugnata da Musulmani che ricoprono ruoli sociali di prestigio − come Anisa Mehdi, giornalista, documentarista e docente universitaria di famiglia irachena, nata in Canada − significa che la seconda generazione di Musulmani in Occidente sta iniziando a giocare un ruolo per riformare l’Islam in senso democratico.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.