Manovre e contromanovre
nel Caucaso

12/07/2015

A inizio giugno 2015 la Turchia ha tenuto esercitazioni militari congiunte con la Georgia e l’Azerbaigian, sia in Turchia sia in Georgia. I tre paesi condividono un interesse vitale, come si vede dalla mappa qui sopra: l’oleodotto che conduce petrolio e gas dal Caspio in Turchia. La Russia teme che la Turchia le sottragga l’egemonia energetica e militare nella regione, perciò sta rafforzando la sua presenza armata in Ossezia, Armenia, Abkhazia e Kyrgyzstan, già forte di circa 18000 uomini.

Il paese più preoccupato è l’Armenia, storicamente amica della Russia, che l’ha sempre protetta dalla Turchia, perché ora si sente circondata da paesi non amici.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.